,

A Villa dei Vescovi eventi tutto l’anno

Villa dei Vescovi FAI a Luvigliano - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Villa dei Vescovi, bene FAI di Luvigliano, ha riaperto le porte. In calendario tanti appuntamenti tra arte, natura ed enogastronomia.

A Luvigliano di Torreglia, a poco più di 8 km da Abano Terme, sorge, armonicamente inserita nel paesaggio collinare, l’affascinante Villa dei Vescovi, una delle più belle ed eleganti ville d’epoca di tutto il territorio padovano. Un connubio perfetto tra eleganza rinascimentale e classicismo romano, un gioiello donato nel 2005 al FAI (Fondo Ambiente Italiano).

La storia

Edificata nel Cinquecento su un terrapieno dei Colli Euganei dalla curia di Padova, per offrire al vescovo una sontuosa casa di villeggiatura estiva, la Villa rappresenta una delle più preziose testimonianze della romanità nel Veneto. L’edificio a pianta quadrata, su alto basamento in bugnato e con logge esterne su tre lati, presenta infatti un’apertura centrale su modello delle villae romane antiche (compluvium).

Il vescovo committente fu Francesco Pisani, mentre per l’esecuzione dell’opera venne incaricato l’umanista Alvise Cornaro, che a sua volta affidò il progetto al pittore architetto Giovanni Maria Falconetto.

Negli anni 1565-1579 i vescovi Alvise Pisani e Federico Cornaro, incaricarono gli architetti Da Valle e Vincenzo Scamozzi di realizzare alcune modifiche tra cui un nuovo accesso principale costituito da un cortile quadrato e da una recinzione merlata aperta in tre ampi portali. La facciata stessa della Villa venne arricchita con una doppia scalinata di collegamento tra la loggia e la piattaforma a terrazza.

Nel Seicento, diversi vescovi dedicarono molta attenzione ai giardini, agli orti e al brolo negli spazi circostanti la Villa, mentre il ‘700 fu il secolo di ulteriori miglioramenti tra cui la la revisione planimetrica e la risistemazione di alcuni spazi interni.

Nel 1910, il vescovo Luigi Pellizzo decise di privarsi dell’uso della dimora per affittarla a un privato che si facesse carico dei necessari restauri. Durante la seconda guerra mondiale la residenza fu messa a disposizione delle famiglie sfollate e per un breve periodo fu anche sede del monastero delle suore Carmelitane Scalze. Infine, nel dopoguerra, ospitò ritiri spirituali e attività formative.

Nel 1962 esaurita anche quest’ultima funzione la Villa venne quindi ceduta a Vittorio Olcese la cui seconda moglie, Maria Teresa, decise nel 2005 di donare Villa dei Vescovi al FAI.

Villa dei Vescovi - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Gli interni e gli affreschi

L’interno della villa, suddiviso al piano nobile nella Sala delle figure all’antica, Sala del Putto, Sala da Pranzo (o di Apollo e Orfeo) e stanze private del vescovo, fu affrescato negli anni 1542-1543 dal pittore fiammingo (attivo a Venezia) Lambert Sustris.

Gli affreschi più integri possono essere ammirati nella Sala delle figure all’antica, la più ampia del piano nobile. Rivolta verso sud e con accesso diretto dal cortile, doveva avere una funzione di rappresentanza, cui ben si addice la decorazione, ricca di suggestioni romane e antichizzanti.

Orizzonti marini e campagne punteggiate di antiche rovine, casolari e piccole figure, sono invece i temi predominanti negli affreschi della Sala del putto. Il nome della stanza deriva proprio dal Putto intento a mangiare dell’uva “Garganega”: un’uva ad acino grosso tipica dei Colli Euganei.

La Sala da pranzo, originariamente divisa in due diversi ambienti, presenta due diverse tipologie decorative: a riquadri geometrici verso le finestre, con grandi paesaggi nella parte più interna. La Sala doveva essere un luogo destinato alla lettura e alla musica. I soggetti degli affreschi sono infatti il poeta Orfeo che suona la lira, o la scena di Apollo e Marsia, il satiro punito dal dio per la superbia dimostrata in una gara musicale.

Di straordinaria fattezza sono le decorazioni delle logge situate sui lati est e ovest. L’illusione è quella di trovarsi in una sorta di “passeggiate coperte”. Sulle pareti interne Sustris dipinge infatti vasti paesaggi fluviali e rocciosi inquadrati da arcate con balaustre, mentre su tutti i lati della loggia orientale spiccano finti pergolati e vitigni popolati da putti e finte statue.

Oggi l’interno della villa è arredato con mobili d’epoca e una serie di pannelli illustrano al visitatore le varie fasi costruttive e il recente recupero del palazzo. I giardini circostanti regalano un’immersione nella bellezza della natura dei Colli Euganei, mentre gli edifici rustici vicini all’ingresso ospitano la biglietteria, il bookshop e un’enoteca.

Villa dei Vescovi Interni - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Un anno di eventi

Ma Villa dei Vescovi, che a distanza di cinque secoli mantiene miracolosamente inalterato il suo antico splendore, non è solo un museo da visitare, è anche una villa da vivere grazie al ricco calendario di eventi, che da marzo fino alla fine dell’anno senza interruzioni, si svolgeranno negli spazi del bene FAI.

Si comincia già questo weekend con “Aperitivo sulle Terrazze” e “Mercato in Corte”. In occasione delle Giornate Fai di Primavera, storico evento del FAI giunto alla sua 23^ edizione, sabato 21 marzo Villa dei Vescovi prolungherà la sua apertura dopo il crepuscolo, per offrire un aperitivo sulle sue splendide terrazze.

Domenica 22 marzo, invece, la corte della Villa, metterà in mostra il meglio del florovivaismo con piante, fiori, attrezzi per il giardinaggio e tanto altro ancora. L’evento è solo il primo di una serie di appuntamenti che tutte le prime domeniche fino a Novembre animeranno la villa in occasione della terza edizione di “Mercato in Corte. Orti, balconi e giardini”, la più importante manifestazione dedicata al verde in Villa.

Sempre nello stesso weekend, dalle 10 alle 17 visita in esclusiva alle Foresterie della Villa riservata agli Iscritti FAI. Ingresso a contributo libero.

È già stata inaugurata invece la mostra “Treehouse, Abitare sull’albero”, progetto di chiusura master degli studenti dello IED di Venezia. L’esposizione, aperta fino al 29 marzo, esplorerà il concetto di abitare sugli alberi da un punto di vista artistico, architettonico, didattico e sperimentale.

Per gli amanti dello sport, da domenica 29 Marzo e tutte le ultime domeniche del mese per sei mesi, spazio all’evento “All’aria aperta: sport, giochi e natura”. Tutto il giorno si alterneranno attività sportive ed escursionistiche come percorsi in bicicletta, trekking, passeggiate naturalistiche, percorsi adatti ai più piccoli e attività di scoperta della natura e del parco. Durante le giornate saranno attive delle visite guidate “naturalistiche” speciali.

Colli Euganei - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Per il Lunedì di Pasquetta, è prevista la tradizionale gita con pic-nic, caccia alle uova e giochi campestri. A partire dalle 10 fino alle 18.

Domenica 17 e Lunedì 18 Maggio saranno giornate non stop per assaggiare le prelibatezze del territorio euganeo, in particolare il vino, grazie alla manifestazione “Vini e Oli dai Parchi d’Italia”, mentre il 23 e il 24 Maggio, sarà un finesettimana interamente dedicato alla cultura e all’apprendimento dello Yoga, con lo “Yoga Festival Colli Euganei 2015”.

D’estate sarà il venerdì il giorno da segnare nel calendario. Torna “Fai Social: una villa da condividere! 2015”. Ogni venerdì sera di giugno, luglio e agosto potrete trascorrere una magica serata nella splendida Villa dei Vescovi, circondata dai Colli Euganei, con visita guidata ogni 30 minuti, aperitivo sulle terrazze e accompagnamento musicale. L’appuntamento è riservato ai fan della pagina Facebook di Villa dei Vescovi e l’ingresso è gratuito per i neo iscritti al FAI.

L’anno si concluderà sabato 5 e domenica 6 dicembre con “Natale in Villa”, mostra mercato di artigianato e non solo: laboratori creativi per i più piccoli, tante idee regalo e la possibilità di godersi lo spirito natalizio in un luogo magico per i grandi.

Per ulteriori informazioni su tutti gli eventi (orari, eventuali costi etc..) visitate il sito ufficiale di Villa dei Vescovi.

Qui di seguito invece alcune informazioni pratiche:

Villa dei Vescovi (FAI)
Via dei Vescovi 4, Luvigliano di Torreglia (PD)
GPS N° +45° 20′ 34.99″, E +11° 42′ 38.13″

Orari di apertura

Da mercoledì a sabato
10 – 18 da aprile a ottobre
10 – 17 novembre, dicembre, gennaio e marzo

Domenica
10 – 19 da aprile a ottobre
10 – 17 novembre, dicembre, gennaio e marzo

Chiuso lunedì e martedì non festivi. Chiuso dal 9 dicembre a metà marzo.
Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura.

Biglietto d’ingresso

Adulti: € 8,50
Bambini (4-14 anni): € 3,00
Studenti universitari fino ai 26 anni: € 5,00
Iscritti FAI: ingresso gratuito