,

Funghi sui Colli Euganei – Tutti a raccolta!

funghi_colli_euganei

L’autunno inizia già a farsi sentire ed è proprio in questa stagione che inizia il periodo di raccolta dei funghi sui Colli Euganei. A partire dal 15 settembre sino al 15 dicembre, infatti, tutti gli appassionati di queste delizie naturali potranno attivamente ricercarle nella vasta area dei Colli Euganei.

L’attività, come dicevamo, è aperta a tutti, non esclusivamente ai residenti. In proposito vi suggeriamo di leggere il regolamento sulla raccolta dei funghi in modo tale da rispettare a pieno questo importante momento dell’anno e gustare, al contempo, questo superbo alimento.

Funghi_sui_Colli Euganei

Tra i funghi sui Colli Euganei sono molteplici le qualità commestibili come, ad esempio le cardarelle (Armillaria mellea) ottime per la preparazione sottolio; i piopparelli (Agrocybe aegeritae), tra i funghi dal sapore più delicato e, infine, i celeberrimi porcini.

Funghi sui Colli Euganei – Tra rarità e specificità

Sui Colli Euganei non ci sono soltanto gustose varietà di funghi, ma anche delle vere e proprie rarità. È certamente il caso del ritrovamento della Entoloma Roseum di sorprendente effetto per i suoi colori dalle tonalità del rosa. Un altro fungo che negli ultimi anni è stato trovato sui Colli Euganei è l’Amanita Fulva, scarsamente riportato in letteratura, ritrovato per due anni di seguito in periodo estivo, in pochi rari esemplari dopo precipitazioni piovose. Da segnalare anche la Russula violepeis  ritrovato anche in condizioni climatiche sfavorevoli di siccità, molto presente sui Colli sia nella sua forma tipo violetto carminio che interamente giallo citrino, passando per innumerevoli sfumature intermedie.

Funghi_rari_Colli_Euganei

Funghi sui Colli Euganei – Il regno del porcino

Certamente uno dei funghi più famosi, comuni e ricercati è il porcino. Nella sua antica tradizione, la cucina italiana è nota per utilizzare i funghi e quale miglior ricetta del risotto ai funghi porcini interpreta al meglio proprio la nostra tradizione culinaria? Vediamo insieme ingredienti e metodo di preparazione.

Risotto ai funghi porcini

risotto_funghi_porcini

Risotto ai Funghi Porcini

Ingredienti (tre persone):

250 gr di riso,
30 gr di funghi porcini secchi,
1 scalogno,
1 noce di burro,
vino bianco q.b,
1 cuore di dado vegetale,
1 litro di acqua abbondante,
olio q.b,
parmigiano gratuggiato q.b

Procedimento

Sciogliete in acqua calda il dado vegetale. Mettete i funghi porcini in ammollo, in una tazza grande. Lasciateli un paio d’ore.

Trascorso questo tempo, soffriggete lo scalogno tritato finemente insieme all’olio e al burro. Una volta che la cipolla sarà imbiondita aggiungete il riso e lasciatelo tostare un paio di minuti, rimestando spesso.

Sfumate con il vino bianco e una volta evaporato cominciate ad aggiungere il brodo caldo, un mestolo alla volta. Quando il riso comincerà ad attaccarsi al tegame, proseguite con altro brodo utilizzando anche l’acqua nella quale avete tenuto i funghi in ammollo.

Giunti a metà cottura, unite anche i funghi strizzati e tagliati a pezzi, mescolate continuamente e proseguite aggiungendo sempre brodo e acqua dei funghi porcini, fino ad esaurimento degli ingredienti.

Una volta cotto, mantecate con abbondante parmigiano gratuggiato, un filo d’olio e un po’ di pepe. Servite immediatamente.