,

Trekking sui Colli Euganei: il Sentiero del Monte Cinto

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

Dal Museo di Cava Bomba al Buso dei Briganti. Le meraviglie del Monte Cinto.

Situato nel settore sud-ovest dei Colli Euganei, il Sentiero del Monte Cinto, con segnavia n°11, è un’interessante e facile escursione che permette di ammirare splendidi panorami e di raggiungere suggestivi e scenografici paesaggi.

Il sentiero inizia a 100 metri dal piazzale del Museo Geopaleontologico di Cava Bomba, sulla sinistra della strada in direzione del centro di Cinto Euganeo (circa 30 km da Abano Terme).

Superata una casetta in pietra, si costeggia un vigneto adagiato su terrazzamenti e contornato da ulivi, per poi attraversare in salita un boschetto di robinia e proseguire seguendo la pista forestale composta da roverella, orniello, erica arborea, pungitopo e asparago selvatico.

Superata una breve curva in salita, dotata di steccato in legno, si raggiunge un pianoro dove confluisce la vecchia strada sterrata un tempo utilizzata dai cavatori di riolite; qui si trovano alcuni blocchi vulcanici lasciati a svolgere il ruolo di panchine.

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

Dal pianoro si tiene la sinistra e si prosegue lungo la carrareccia nel castagneto; dopo un paio di dolci tornanti, il panorama si apre sulle colline centro meridionali, dal Venda al vicino Gemola con Villa Beatrice d’Este, fino ai più lontani M. Rua e i colli di Monselice e Baone.

Con una piccola deviazione il sentiero permette di arrivare nei pressi dell’entrata della cava di riolite colonnare; la visione che si offre entrando, con la dovuta cautela, nel maestoso anfiteatro della cava è spettacolare; lunghissime colonne di riolite, solo parzialmente ricoperte dalla vegetazione, ancora oggi testimoniano con vivace immediatezza l’origine vulcanica che le ha prodotte.

Usciti dalla cava, il percorso sull’immediata sinistra conduce, con una breve salita, alla cima del Cinto, occupata da alcune tracce di un importante castello medioevale. La cima del Monte Cinto ospitava, infatti, fin dall’anno mille, un castello fortificato, raso al suolo e ricostruito nel 1242 e successivamente abbandonato con la conquista della Repubblica di Venezia nel XV secolo.

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

L’itinerario ad anello continua lungo il versante nord del Colle. Poco prima di entrare in un ampio rimboschimento a pino nero, con una breve deviazione a sinistra si può raggiungere un’area di sosta attrezzata, con panchine e pannelli didattici, mentre deviando sulla destra è possibile raggiungere lo sperone roccioso della Busa dei Briganti, uno dei siti più affascinanti dei Colli Euganei. La vista è spettacolare!

Come il nome fa intuire è un luogo ricco di storia e di leggenda, avendo svolto nel tempo le funzioni di torre di guardia, forte, polveriera clandestina e nascondiglio dei briganti, che qui si radunavano e, con lo scavo di una breccia sulla roccia, accedevano al terrazzo panoramico da dove potevano controllare la strada sottostante e le campagne di Lozzo.

La leggenda racconta che un gruppo di banditi tra i più temibili della storia fu catturato proprio nei pressi del Buso dei Briganti e che fu poi impiccato pubblicamente ad Este. Uno solo si salvò, rimanendo nascosto nel Buso dei Briganti e fissando lì la sua dimora. Divenne noto come eremita e un giorno salvò un boscaiolo ferito portandolo in spalla fino al paese più vicino, riscattando così le sue malefatte. Morì il giorno dopo, proprio al Buso dei Briganti e lì nacque un mandorlo, il primo a fiorire ad ogni primavera.

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

Rientrati presso l’area di sosta, si prosegue lungo il sentiero che scende costeggiando prima il prato poi il bosco del versante nord, prestando attenzione ad una deviazione segnalata per aggirare zone non accessibili.

Ricongiuntisi al percorso principale, procedendo a saliscendi nel castagneto ceduo del versante ovest, la direzione da tenere è sempre la sinistra.

Si ritorna quindi ai vigneti del versante sud, attraversandoli direttamente con l’ampio sentiero o superandoli con stretta deviazione in leggera salita attraverso un boschetto di robinia, per scendere nuovamente a Cava Bomba.

Se ne avete il tempo e l’occasione non mancate di visitare questa ex-fornace utilizzata nell’800 per l’estrazione e la produzione della calce, e che oggi ospita il Museo Geopaleontologico.

Il museo possiede tre aree espositive: la sezione geologica dedicata ai cambiamenti avvenuti nei Colli Euganei nelle varie ere geologiche, la sezione della mineralogia che raccoglie fossili, gemme e rocce (oltre 4000 pezzi) provenienti da tutto il mondo e la sezione della prestigiosa collezione “Da Rio”, composta da rocce minerali e fossili raccolti tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento dal conte Niccolò Da Rio, importante letterato e naturalista padovano.

È presente anche un parco geologico esterno con estratti di roccia e riproduzioni di animali preistorici a grandezza naturale come l’alliosauro, l’apatosauro e l’androsauro.

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

Note sul Sentiero

Segnavia Sentiero: n. 11
Lunghezza: 5,3 km
Grado di difficoltà: facile
Dislivello: 267 m

Mappa

Trekking Colli Euganei: Sentiero del Monte Cinto - Blog Hotel Plaza Abano Terme

(photo credit: www.collieuganei.it)