Le ricette dello Chef: Frittelle di Mele

Ricette Chef: Frittelle di mele - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Fragranti frittelle dal cuore tenero e succoso di mele da gustare a Carnevale accanto alle più classiche fritoe e castagnole.

Fatte con ingredienti semplici, le frittelle di mele possono essere preparate a Carnevale accanto ai dolci veneti più classici e tradizionali come crostoli, fritoe o castagnole.

Tipiche soprattutto del Trentino Alto Adige, dove le mele sono tra i principali prodotti regionali, queste frittelle sono trai dolci fritti più amati e sono un modo sfizioso e gustoso di servire le mele, tagliate a fettine e tuffate in una cremosa pastella, con la nota elegante e speziata della cannella.

Ottime da servire per merenda o dopo un pranzo, come dessert, le frittelle di mele si accompagnano in maniera eccellente anche a carni di maiale e piatti salati. In più sono buonissime anche fredde e si realizzano facilmente con pochi e semplici ingredienti: farina, latte, uova, zucchero e naturalmente le mele!

Qui di seguito la ricetta utilizzata dal nostro pasticcere Nicolò.

Prova a prepararle in occasione del giovedì o del martedì grasso, anche se sono così golose da poter esser gustate tutto l’anno!

Ricette Chef: Frittelle di mele - Blog Panoramic Hotel Plaza Abano Terme

Frittelle di Mele

Dosi per circa 16 frittelle:

2 mele sbucciate e private del torsolo
1 limone BIO
150 gr di farina
200 ml di latte
2 uova
1/2 bustina di lievito per dolci (8 gr)
1 pizzico di sale
Olio di semi per friggere
30 g di zucchero semolato o zucchero a velo
Cannella in polvere (a piacere)

Preparazione:

Preparare la pastella sbattendo in una ciotola le due uova intere, aggiungere il latte e poi il pizzico di sale. Quindi setacciare all’interno la farina e il lievito in polvere per dolci. Mescolare tutti gli ingredienti accuratamente con una frusta a mano fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi. Una volta pronta, tenere da parte la pastella e farla riposare almeno 30 minuti in frigo.

Spremere il succo di un limone che servirà per non far annerire le fettine di mela. Poi sbucciare le mele con un pelaverdure per tagliare via meno polpa possibile. Quindi estrarre il torsolo con l’apposito levatorsoli. Tagliare le mele a fette spesse circa 5 mm.

Versare l’olio di semi in un tegame capiente e con un termometro da cucina verificate che arrivi alla temperatura di 170°C. A quel punto potete immergere una fettina di mela nella pastella, ricoprendola interamente, e friggere in olio a temperatura.

Friggere pochi pezzi alla volta, massimo 2 fettine, in modo da non abbassare la temperatura dell’olio. Girare le frittelle di mele durante la cottura aiutandosi con una schiumarola per una doratura uniforme. Man a mano che saranno pronte, adagiare le frittelle su un vassoio foderato con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Grattugiare sopra le frittelle della scorza di limone BIO. Cospargere a piacere di zucchero a velo o zucchero semolato e cannella in polvere.

Per gustare al meglio la fragranza delle frittelle di mele si consiglia di consumarle entro poco tempo dopo averle fritte. Si possono anche gustare fredde. Si sconsiglia una lunga conservazione in frigorifero in quanto la pastella rischia di inumidirsi.

Per un dessert goloso, accompagnate le frittelle alle mele con gelato alla crema.

Abbinamento vini:

Malvasia di Castelnuovo Don Bosco